L’ estabilishment ha già riconosciuto una razza perduta di giganti – Parte 1

L’ estabilishment ha già riconosciuto una razza perduta di giganti – Parte 1

Uno dei temi più controversi, per quanto concerne le antiche culture preistoriche del Nord America, riguarda quello a cui ci riferiamo come i tipi fisici unici (UPT, dall’ anglosassone Unique Physical Types ndt). 
Ai fini di ciò che seguirà nell’ articolo, questi UPT sono spesso giganteschi scheletri umanoidi con crani iperallungati o alti e a “volta”, occasionali ritardi supplementari o patologici ( tra cui diverse segnalazioni di file doppie o triple di denti), e che solitamente vengono ritrovati nei tumuli e in cimiteri associati del Adena-Hopewell, Archaic Cultures e Southeastern Cerimonial Complex.
E’ cosa comune oggi, per i ricercatori di storia alternativa, raccontare come sono stati scoperti in massa questi esseri nel corso dei diciannovesimo e nella prima parte del ventesimo secolo. 
Gli storici, gli antiquari e gli archeologi hanno registrato la scoperta degli UPT in tutti gli Stati Uniti, con una più grande concentrazione localizzata nei tumuli e nei terrapieni della valle del fiume Ohio e
lungo il fiume Mississippi.
 Questi siti possono essere trovati in un qualsiasi contea, borgata, e in storie di stato così come nella letteratura antropologica sia all’interno che al di fuori della Smithsonian Institution. 
Ecco alcuni esempi:
Kentucky: “Da un tumulo nella fattoria di Edin Burrowes, vicino a Franklin, furono riesumati, nel
maggio del 1841, ad una profondità di oltre 12 piedi, diversi scheletri umani. 
Uno, di straordinarie dimensioni, è stato trovato fra ciò che apparivano essere due tronchi, coperti con una lastra di legno. 

Molte delle ossa erano intere.
 La parte sotto la mascella era abbastanza grande da adattarsi sopra la mascella e la carne di qualsiasi uomo comune odierno. 
I femori erano pieni e più lunghi di sei pollici rispetto a quelli di qualsiasi uomo in Simpson County. Denti, braccia, costole, e tutto, hanno fornito evidenze di un gigante di una razza precedente “. (History of Kentucky, Lewis Collins)
Jo Daviess County, Illinois: “I tumuli sulla scogliera sono stata aperti quasi tutti negli ultimi due o tre anni … All’ interno gli scavatori hanno trovato al centro una buca di due piedi e mezzo circa, evidentemente scavata al di sotto della superficie originale del terreno…Le ossa in questa buca indicano una razza di statura gigantesca, sepolta in posizione seduta intorno ai lati della fossa, con le gambe che si estendono verso il centro “. (La storia di Joe Daviess County)
“Vicino alla superficie originale, da 10 o 12 piedi dal centro (del tumulo), sul lato inferiore, che si trova in piena lunghezza della schiena, è stato scoperto uno dei più grandi scheletri dagli agenti del Bureau come dimostrato dalla misurazione tra i 7 e 8 piedi. 
 
 Era tutto chiaramente rintracciabile … “(12 ° Rapporto annuale del Bureau di Etnologia)
Kanawha Valley, West Virginia: “Il nr. 11 è ora fra 35 e 40 piedi alla base e 4 piedi di altezza. 
Nel centro, 3 piedi sotto la superficie, c’ era una volta lunga 8 piedi e larga 3 piedi. 
Nella parte inferiore di questa, tra i frammenti degradati di involucri della corteccia di un albero, giaceva uno scheletro lungo nella sua completezza 7 piedi, esteso su tutta la lunghezza Sul dorso, con la testa a ovest …. A diciannove piedi dalla cima … nei resti di una bara fatta con una corteccia di albero, è stata scoperto uno scheletro, misurante 7.5 piedi di lunghezza e 19 pollici per la larghezza delle spalle, “. (12 ° Rapporto annuale del Bureau di Etnologia)
“All’interno del villaggio di Brownstown, a dieci miglia sopra Charleston e appena sotto la bocca del torrente Lens, c’ è un altra simile sepoltura … A Brownstown, non molto tempo fa, due scheletri furono trovati insieme, una enorme struttura di sette piedi di lunghezza e l’ altro circa quattro piedi, un nano e uno con delle deformazioni “. (Storia della Valle del Gran Kanawha)

Mounds a Dunbar e South Charleston registrati dal Bureau of American Ethnology nel 1884

Florida: “Perseguendo le mie indagini, e scavando ulteriormente verso la parete sud-est del tumulo, mi imbattei sulla più grande ascia di pietra che avessi mai visto o che fosse mai stato trovata in questa parte del paese. 
Vicino ad essa, all’ interno del tumulo, c’ era il più grande e perfetto cranio … nelle vicinanze del lato di questo cranio c’ era il femore destro, tibia, omero, e parte del radio, con una porzione di bacino direttamente sotto il cranio … Osservando in questo cranio un perfetto esemplare, fui condannato a vivere una grossa delusione, in quanto dopo averlo tirato fuori dalla terra, in modo da poter visualizzare il volto scarnificato di questo gigantesco selvaggio, nel giro di due ore, si sbriciolò in pezzi tranne piccole porzioni rimaste.
 Secondo la misurazione delle ossa di questo scheletro, la sua altezza sarebbe doVuta essere di circa 7 piedi “. (Relazione annuale delle commissioni di Reggenti della Smithsonian)

Abbozzo digitale, antico gigante Florida.Immagine gentilmente concessa da Marcia K. Moore, Ciamar Studio .

Louisiana: ” Il ritrovamento di una testa in cui il morso raggiungeva l’ insolito numero di quaranta denti seguiva la stessa “tendenza di anormalità”, compreso l’ aggiunta di otto incisivi…La forma del cranio trovato nel cumulo di Larto, rispetto a quelli di altre località, è altamente anomala … L’anomalia, in questi casi, non può essere attribuita alla deformazione artificiale, in quanto, se fosse così, lo sviluppo altrimenti simmetrico delle altre parti sarebbe impossibile …la loro caratteristica conformazione è possibile che non sia tanto il risultato di bende o altre applicazioni esterne quanto senza dubbio una condizione congenita “. (Pubblicazione della Compagnia Louisiana Storico)
Etowah Mound Grupp: “Tomba A, un sepolcro di pietra, di 2.5 piedi di larghezza, lungo 8 piedi, e 2 piedi di profondità, era formata ponendo lastre di steatite sul bordo ai lati e al fondo, e altre nella parte superiore. 
La parte inferiore consisteva semplicemente di terra indurita dal fuoco.
 Conteneva i resti di un singolo scheletro, sdraiato sulla schiena, con la testa ad est. 
La struttura era pesante e lunga 7 piedi “. (12 ° Rapporto annuale del Bureau di Etnologia)
Questi esempi rappresentano le varie anomale caratteristiche degli UTP, che sono stati riscontrati nel diciannovesimo e nella prima parte del ventesimo secolo .
 A livello spaziale e culturale, illustrano l’ ampia gamma temporale e geografica di questi tipi. 
I Kanawha Valley Mound Builders lasciarono i loro resti in una zona di alcune delle più antiche Fayette Thick Adena Pottery (siti di ritrovamento di vasellame e terracotte) e sono stati trovati diversi tipi di costruzione di tumuli.
 E ‘stato recentemente suggerito che i siti in West Virginia possono spingere l’ “accettabile” inizio del primo periodo “Woodland” indietro al 1400-1300 aC.
I campioni dall’ Illinois provengono da una regione in cui sono stati trovati tumuli di epoca Arcaica, spesso con gli Hopewell Mounds costruito sopra e dentro di essi centinaia o migliaia di anni più tardi, come nel caso del tumulo di Elisabetta 1 e il tumulo di Peter Klunk 7. Etowah Mound ( Mound C) viene attribuito al Culto del Mississippi, datato al 950-1450 dC.

Tumuli antichi e monumenti della Valle del Mississippi. 
Originariamente pubblicato in William Cullen Bryant e Sydney Howard Gay una storia popolare degli Stati Uniti, Vol (1888), p. 24 (Wikimedia Commons )

Dopo che il governo e Philanthropies ebbero assunto controllo sull’ American Archaeology nel millenovecento, l’ establishment intraprese la politica del negare categoricamente l’esistenza di resti anomali. 
Il punto di inizio effettivo per la tendenza al revisionismo nel Museo Nazionale fù molto precoce. 
Nel 1851, EG Squier stava lavorando al fine di sfatare teorie sul contatto precolombiano, e qualche decennio più tardi, Gerald Fowke avrebbe tentato di screditare e disfarsi di praticamente ogni lavoro di ogni ricercatore in quel campo fino ai suoi giorni, comprese le misurazioni degli scheletri dei suoi compagni agenti del Bureau di Etnologia.
 Tuttavia, la negazione degli UTP prese veramente piede durante il regno di Ales Hrdlicka quando era Curatore di Antropologia allo Smithsonian (circa 1903).
“Ales Hrdlicka” di autore non disponibile- Archivio Museo di Aleš Hrdlička a Humpolec. Distribuito sotto licenza CC BY-SA 3.0 via Wikimedia Commons

Dr Hrdlicka incolpava la ‘voglia di credere’ di quegli antropologi dilettanti per le molte segnalazioni riguardo a ‘scoperte’, che costantemente giungono nel suo ufficio…le presunte ‘scoperte’ descrivono una razza di antichi giganti tra alti 7 e 8 piedi con le ossa e mascelle considerevolmente più grandi di quelle appartenenti a coloro che vivono oggi … Accanto ai “giganti” umani il Dr. Hrdlicka riporta che la fantasia trova sua espressione anche in ‘nani’ umani.
È interessante notare che il nome di Hrdlicka appaia in diverse segnalazioni di scoperte di scheletri giganteschi durante il suo mandato presso il Museo Americano:
Gli scheletri di questi aborigeni americani finora sconosciuti mostravano che ognuno di essi variava in altezza da sei piedi e mezzo a sette piedi … Scavando nelle dune di sabbia delle soleggiate Golden Isles, in Georgia, gli archeologi poterono registrare la scoperta di una incredibile razza preistorica di giganti … Che sorta di uomini erano questi, membri della cui tribù in media tutti erano alti sei piedi e mezzo e sette piedi? … 
Alcuni dei primi teschi ad essere dissotterrati da Preston Holder erano già stati esaminati presso l’ Istituto Smithsonian dal dottor Ales Hrdlicka, principale autorità riguardo la Tipologia Nordamericane.
Attualmente ci sono una serie di libri, DVD e almeno anche uno show televisivo che documenta le gesta di moderni cacciatori che sono “sulle tracce” di morti anomale, che insistono che se almeno uno di questi scheletri potesse essere trovato e presentato agli “esperti” potrebbe modificare in qualche modo il paradigma professato e seguito dell’ estabilishment stesso. 
Tuttavia, come dimostreremo nella seconda parte, gli “esperti” hanno già riscoperto, fotografato e misurato questi tipi di resti.
Traduzione di Giuliano Monteleone


Commenti

Post Piu' Letti