Jobs Act, il flop-a marzo la disoccupazione è tornata a crescere

Jobs Act, il flop-a marzo la disoccupazione è tornata a crescere

Il tasso di disoccupazione torna a salire e si attesta al 13%, il livello più alto da novembre dello scorso anno. 
Anche la disoccupazione giovanile cresce di 0,3 punti percentuali da febbraio al 43%. 
Cgil: "Aumentare la ricattabilità dei lavoratori e la precarietà non fa crescere l'occupazione". Poletti: "I dati vanno letti in un quadro complessivo"
Il Jobs Act non spinge il mercato del lavoro. 
Anzi. 
Nel mese di marzo, quello dell’entrata in vigore della riforma di Giuliano Poletti, la disoccupazione è tornata a crescere per attestarsi al13 per cento, 0,2 punti in più sul mese precedente. 
Dopo i cali registrati a dicembre e a gennaio, quindi, si riconferma l’inversione del trend iniziata in 

Commenti

Post Piu' Letti