Paul Craig Roberts-l’attacco di Parigi messo in atto per tenere la Francia nella sua posizione di vassallo

Paul Craig Roberts-l’attacco di Parigi messo in atto per tenere la Francia nella sua posizione di vassallo

Un ex funzionario della Casa Bianca ha affermato che l’attacco terroristico che ha ucciso 12 persone Mercoledì scorso a Parigi è stata una operazione di falsa bandiera “progettata per puntellare la Francia come stato vassallo di Washington.”
Il dr. Paul Craig Roberts, che era Assistente Segretario del Tesoro nell’amministrazione Reagan e associate editor del Wall Street Journal, ha fatto queste osservazioni in un articolo pubblicato Giovedi.
“I sospetti possono essere entrambi colpevoli e capri espiatori. 
Basta ricordare tutte le trame terroristiche create dal FBI che servivano per rendere il
terrorismo una minaccia reale per gli americani “, ha scritto.
Ha detto che l’economia francese sta soffrendo delle sanzioni imposte dagli Stati Uniti contro la Russia. 
“I cantieri sono stati danneggiati per non aver potuto consegnare gli ordini russi a causa dello stato di vassallaggio francese a Washington e altri aspetti dell’economia francese sono stati notevolmente impattati dalle sanzioni che Washington ha imposto ai suoi stati fantoccio della NATO perché fossero applicate alla Russia.”

Il dr. Roberts ha dichiarato che il presidente francese Francois Hollande questa settimana aveva detto che le sanzioni contro la Russia avrebbero dovuto finire. 
“Questo è un passo troppo grande verso l’indipendenza francese in politica estera da Washington.”
Ha aggiunto che la CIA ha apparentemente resuscitato una politica che aveva seguito contro gli europei durante l’era post-seconda guerra mondiale, quando l’agenzia di spionaggio degli Stati Uniti avrebbe compiuto attentati in Stati europei e incolpato gruppi comunisti.
Il dr. Roberts ha detto che ora le autorità statunitensi hanno in programma di operazioni sotto falsa bandiera in Europa per creare odio contro i musulmani e portare i paesi europei sotto il campo di influenza di Washington.
Egli ha osservato che “l’attacco a Charlie Hebdo è stato un lavoro interno e che le persone identificate dalla NSA come ostili alle guerre occidentali contro i musulmani diventano bersaglio per un lavoro interno concepito per riportare la Francia saldamente sotto il controllo di Washington.”
L’opinionista molto letto ha affermato che “il governo degli Stati Uniti racconta agli americani qualunque storia che mette insieme e poi si siede e ride alla credulità del pubblico.”
 
GJH / GJH
Fonte: presstv

Commenti

Post Piu' Letti