-Eurogendfor-i cani da guardia della dittatura finanziaria.

-Eurogendfor-i cani da guardia della dittatura finanziaria.

Premessa- in questi giorni stiamo cercando di ricapitolare tutti i temi che abbiamo trattato sin qui- a volte usiamo toni duri,lo stiamo facendo perche' non sappiamo sino a quando potremo farlo-
infatti stiamo vivendo una fase storica nel momento attuale molto particolare e molto ricca di incognite, tutto sta cambiando giorno per giorno e non sappiamo domani come sara', in nome della difesa contro il terrorismo, che sicuramente c'e', ma come sicuramente viene anche strumentalizzato in nome di interessi oligarchici-
in pratica si sta utilizzando la paura della teocrazia islamica per favorire una oligarchia criminale internazionale, cercando di manipolare le coscienze dei popoli ATTRAVERSO TECNICHE MEDIATICHE-
non abbiamo molto da aggiungere, e' un epoca questa in cui il materiale informativo disponibile e' ampio, forse anche troppo, e purtroppo molto falso e' mescolato al molto vero,rendendo ancor piu'
difficile la ricerca della verita'- 
Come andra' a finire la nostra storia e il nostro futuro, dipendera' unicamente dai noi cittadini comuni, non dai potenti, i governanti continueranno a fare tutto quello che vogliono esattamente sino a quando noi glielo permetteremo-
non stiamo parlando di politica in senso stretto della parola, non stiamo accusando un partito a favore di un'altro, stiamo soltanto parlando di giustizia umana ( non le leggi scritte dal sistema), che giorno dopo giorno appare sempre piu' lontana-
noi crediamo che l'unica difesa possibile, sia quella di iniziare a ragionare con la propria testa, mettendo assieme le varie tessere del mosaico  trovando una continuita' logica temporale nell'assemblaggio del puzzle storico che ci ha condotto sin qui, e forse possiamo aggiungere di cercare a tornare a ragionare in termini umani,e non cercando di imitare una iperazionalita' tipica di processi informatici senza emozioni , che non ci appartengono

-Eurogendfor-i cani da guardia della dittatura finanziaria.-
- di Francesco Miglino -
SCIVOLIAMO SOTTO IL TACCO DELLA PIU’ DISUMANA DELLE DITTATURE: QUELLA DEGLI USURAI DI RITO PRIVATO NORD-AMERICANO
CHE HANNO SCIENTIFICAMENTE STUDIATO OGNI PASSAGGIO PER STRITOLARE LA NOSTRA LIBERTA’ E LA NOSTRA ESISTENZA.
La polizia EUROGENDERFOR non risponde delle proprie azioni alla Magistratura, né ai Governi nazionali né al Parlamento europeo; la sua sede è inviolabile come inviolabili sono i suoi archivi e la sua corrispondenza:
i suoi membri non possono subire i procedimenti a loro carico a seguito di una sentenza emessa contro di loro;
la magistratura non può indagare su di loro;
nessun magistrato può disporre la perquisizione dei locali delle loro sedi.
*** L’ EUROGENDERFOR ha il potere di guidare, supervisionare le forze di polizia di stato (Carabinieri, Polizia di Stato ecc.) nello svolgimento delle ordinarie mansioni, ivi compresa l’ ATTIVITA’ DI INDAGINE PENALE: ha nelle sue mani l’ arbitrio assoluto.

***L’EUROGENDERFOR e’ pagato dagli Italiani e, senza che sia stato chiesto il nostro consenso, viene insediato sul territorio nazionale, a Vicenza, con potere di vita o di morte sui cittadini, perché non risponde del suo operato né ai nostri organi di giustizia, né al nostro Stato, né al Parlamento europeo.
***La sua struttura, il suo funzionamento e gli stipendi vengono pagati dal paese ospitante, cioè dall’Italia, essendo Vicenza la sede di questa polizia di intoccabili: è tutto specificato nel TRATTATO di VELSEN.
***Gli usurai utilizzeranno questo corpo poliziesco quando le condizioni in cui ridurranno il nostro Paese saranno talmente disumane che la ribellione degli Italiani sarà inevitabile.
***Stiamo perdendo i nostri averi, la nostra tranquillità sociale e soprattutto la LIBERTA’.
***E tutto passa sotto silenzio con l’ attiva collaborazione della più infame delle categorie professionali: gli informatori asserviti e prezzolati per occultare questi avvenimenti, in modo che il popolo non possa sapere, capire e difendersi.
http://indaco-lasentinella.blogspot.it/

Commenti

Post Piu' Letti