Anunnaki- gli Dei venuti dal cielo-Il video

(Nella foto, Zecharia Sitchin)

Anunnaki- gli Dei venuti dal cielo-Il video

Il termine Anunnaki significa “coloro che scesero dal cielo sulla Terra”. 
Nella mitologia sumera loro sono i figli di An che è il Dio del cielo.
Lo scrittore e studioso Zecharia Sitchin,  ipotizza una colonizzazione della Terra e la creazione dell’Homo sapiens, ad opera di questi Anunnaki, grandissimi bioingegneri alieni provenienti dal Pianeta X (Nibiru), il pianeta dell’attraversamento.
Secondo Sitchin, nelle acque del Golfo Persico atterrò, un gruppo di 50 Anunnaki, guidati da E.A. (colui la cui casa è l’acqua), brillante scienziato, e lì dettero vita alla prima colonia
extraterrestre chiamandola E.RI.DU (casa lontana da casa).
Vennero creati altri insiedamenti, per fa si che si realizzasse la loro missione: estrarre oro dal Golfo Persico.


L’oro preso dal Golfo Persico non era sufficiente, venne quindi deciso di prenderlo anche dalla miniera dell’AB.ZU. (mondo inferiore).

Giunse perciò sulla Terra un numero maggiore di Anunnaki, alla fine della missione erano 600 mentre 300 restarono in orbita, con l’incarico di Occuparsi delle navicelle che provenivano dalla Terra e dalle stazioni spaziali.
A questo punto ANU (colui che è dei cieli) padrone e sovrano di Nibiru, mandò sulla Terra ENLIL  e il fratellastro ENKI ( signore del comando) per controllare che tutto procedesse per il meglio.
ENLIL assunse il comando di sette città degli Dei nell’E.HIN.(Casa dei Giusti) inviando ENKI per l’estrazione dell’oro nell’ABZU.
Per molto tempo gli Anunnaki estrassero l’oro dalle miniere, ma ad un certo punto si stancarono, ENLIL allora ordinò provvedimenti disciplinari.
ENKI era più buono e dopo aver parlato con AN, ENKI disse: “creiamo un lavoratore primitivo che faccia per noi il lavoro pesante”.

E’ allora che ENKI chiese aiuto a NIN.MAH. (grande signora) che era la sorellastra di ENKI e di ENLIL, gli disse: “sei la lavoratrice degli dei,  crea l’umanità”.


Crea un essere che possa portare il gioco assegnato ad ENLIL, che sia il lavoratore primitivo a sopportare le fatiche degli “Anunnaki”.

NINNAH, modificò geneticamente il dna della specie dell’Homo Erectus, creando di fatto l’Homo Sapiens, che nacque “ad immagine e somiglianza degli Anunnaki” simile a loro, però c’era un difetto, era quello che non possedevano conoscenza e  longevità uguale.
Questo avvenne circa 300 mila anni fa, in Africa australe.
Naturalmente ci sono molte teorie a riguardo.
Il video:

 
Articolo di: Mario Reni

Commenti

Post Piu' Letti