Chelyabinsk (Russia): dal fondo del lago Chebarkul trovato frammento di meteorite del peso di diverse tonnellate

Chelyabinsk (Russia): dal fondo del lago Chebarkul trovato frammento di meteorite del peso di diverse tonnellate

by Tiziano Bruni
Chelyabinsk (Russia) - il frammento più grande del peso di diverse tonnelate è stato avvistato nel lago di Chebarkul ieri 17 Marzo 2014. 
Il pezzo di meteorite recuperato il 15 ottobre 2013 era solo un piccolo
frammento rispetto a quello che i sommozzatori hanno trovato ieri nei fondali del lago.
Le immagini tratte da RT TV, mostravano alcuni sommozzatori russi che appunto ripescavano dal lago fangoso di Chebarkul, (Urali) un pezzo di roccia da oltre mezza tonnellata che sarebbe un frammento, forse il più grande, del meteorite caduto a febbraio nei pressi della città di Chelyabinsk, provocando un’onda d’urto che ferì 1.200 persone e provocando danni incalcolabili alle abitazioni.

Secondo la NASA , il meteorite, che ha scatenato il panico nella regione degli Urali, è stato di 17 metri di diametro, e non 15 come precedentemente segnalato. Essi confermano che pesava 10.000 tonnellate e non 7000 come indicato dalle stime precedenti. L’Agenzia spaziale aveva dichiarato che l’energia rilasciata dalla meteorite caduta Venerdi 15 Febbraio 2013, era di 500 kilotoni di energia, pari a circa 30 volte la forza della bomba atomica lanciata dagli Stati Uniti sulla città giapponese di Hiroshima nella Seconda guerra mondiale .



Gli specialisti in questi giorni sono ritornati sul lago Chebarkul effettuando una quarta indagine con rilevatori di metalli e magnetici e quindi è stato localizzato il posto del fondale dove si trova il frammento più grande. La prima indagine era stata effettuata un anno fa con l’aiuto del magnetometro quantistico con GPS, quando si era riusciti ad identificare un’anomalia nella zona del foro, e quest’anno, con metodi aggiuntivi, gli esperti sono stati in grado di chiarire l’epicentro.
Operazioni speciali dei sommozzatori del CEO – squadra “Aleut” , sono oggi impegnati al recupero del pezzo più grande della meteora di Chelyabinsk e il responsabile Nikolai Murzin ha detto che in questo momento sul lago Chebarkul 5 subacquei lavorano in turni per tagliare il frammento roccioso che si trova ad una profondità di nove metri con la visibilità ridotta a zero, il che complica i lavori di recupero.
 Attendiamo quindi novità sul recupero del frammento della meteora e appena ci sarà possibile ne daremo subito notizia.




Redazione Segnidalcielo

Commenti

Post Piu' Letti