.

.
Un'esigua minoranza dell'umanità si è autoeletta superiore agli altri popoli, forte unicamente di una migliore tecnologia che si è evoluta di pari passo al loro distacco dalla spiritualità e dal rispetto della natura. Sigillati nel loro autodistruttivo modo di vita basato sull'economia stanno implodendo senza rendersene conto. Si credono superiori al punto che li lascia indifferenti il fatto che stanno segando il ramo su cui è seduto l'intero mondo"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino"..

Translate

L’EX ASTRONAUTA JOHN GRUNSFELD AFFERMA: “GLI ALIENI SANNO DOVE TROVARCI”

L’EX ASTRONAUTA JOHN GRUNSFELD AFFERMA: “GLI ALIENI SANNO DOVE TROVARCI”

“Gli Alieni sanno dove trovarci”. Cosi dichiara l’ex astronauta John Grunsfel, in una conferenza di Chicago, dove appunto ha parlato di eventuali razze aliene che possono trovarci con molta facilità, quindi rilevare la nostra presenza da molto lontano per via dei cambiamenti climatici.
“E’ come se avessimo apposto delle firme atmosferiche che garantiscono a una presunta civiltà aliena di rilevarci con un grande telescopio nonostante i 20 anni luce che ci separano da loro” sostiene l’astronauta. 
Se gli alieni, come si può presupporre, sono intelligenti e abitano su altri pianeti, probabilmente già sanno che viviamo su questo malconcio pianeta che noi chiamiamo Terra.
 Questo è ciò che riferisce l’ex astronauta John Grunsfeld, in occasione della l’Astrobiology Science
Conference di Chicago, l’astronauta ha aggiunto: “Se c’è veramente vita là fuori, quella intelligente, allora sicuramente saranno a conoscenza della nostra esistenza”.
Grunsfeld che attualmente è amministratore associato per la Science Mission Directorate della NASA, ha aggiunto:
“Siamo soli? 


Questa è il più grande interrogativo che continua ad affiggere l’umanità”.
 Lo scorso mese di aprile, lo scienziato della Nasa Ellen Stefan ha affermato che entro 20-30 anni riusciremo ad ottenere le prove riconducibili sulla presenza di altre forme di vita.
Allo stessa conferenza che si è tenuta lo scorso anno, l’amministratore della NASA Charles Bolden aveva fatto una stima più conservativa su ciò che concerne forme di vita nel cosmo. Bolden aveva affermato che saremo stati in grado di trovare la vita su altri pianeti entro i prossimi 20 anni e con un’alta probabilità che sarà fuori del nostro sistema solare, quindi non molto distante.
La NASA ha previsto il lancio di una nuova sonda spaziale, che sbarcherà su Marte. 
Il lancio è previsto per il 2020, dove il nuovo Mars Rover, cercherà di segni di vita passata e portare i campioni sulla Terra per essere analizzati. 
La Nasa spera anche di far atterrare astronauti su Marte nel 2030.
 L’agenzia spaziale è anche in programma una missione su Europa, che potrebbe lanciare già nel 2022.
 Si spera di scoprire se la luna ghiacciata sia o meno abitabile. 
 Nel frattempo, la NASA sta ultimando i lavori per la costruzione del James Webb Space Telescope (JWST), che verrà lanciato nel 2018.
 Il telescopio spaziale di nuova generazione, potrà sfruttare le ultime ottiche e le tecnologie, giuste per osservare meglio le atmosfere dei vicini pianeti a caccia di forme di vita aliene.

http://www.segnidalcielo.it/lex-astronauta-john-grunsfeld-afferma-gli-alieni-sanno-dove-trovarci/

Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...