.

.
Un'esigua minoranza dell'umanità si è autoeletta superiore agli altri popoli, forte unicamente di una migliore tecnologia che si è evoluta di pari passo al loro distacco dalla spiritualità e dal rispetto della natura. Sigillati nel loro autodistruttivo modo di vita basato sull'economia stanno implodendo senza rendersene conto. Si credono superiori al punto che li lascia indifferenti il fatto che stanno segando il ramo su cui è seduto l'intero mondo"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino"..

Translate

Trovati super batteri che possono causare una epidemia globale

Trovati super batteri che possono causare una epidemia globale

Un team di ricercatori della Texas Tech University (USA) ha sviluppato una ricerca, pubblicata successivamente sulla rivista Environmental Health Perspectives, che studia le particelle di polvere, che si trovano nel vento che attraversa le aziende agricole locali, dove si allevano più di 5 milioni di capi di bestiame. Le particelle contenevano ‘superbatteri’ con il DNA resistente agli antibiotici.


“Questa è la prima prova che ha aperto gli occhi in relazione alle quali, siamo in grado di respirare aria contenente batteri pericolosi”, dice il tossicologo Phil Smith.
Gli scienziati temono che una volta che questi batteri con il DNA resistente agli antibiotici, possano stabilirsi da qualche parte, potrebbero essere in grado di trasferire la loro immunità ad altri batteri diversi e quindi esplodere in rapida diffusione di varie malattie che potrebbero influenzare gli esseri umani.


I ricercatori ritengono che questi batteri non hanno la capacità di diffondersi attraverso l’aria e gli esseri umani potrebbero essere colpiti solo attraverso l’acqua o carne infetta. 
Ma la situazione è ora cambiata. 
Gli antibiotici sono utilizzati in aziende di ingrasso, non solo per trattare le infezioni, ma anche nella alimentazione normale come misura preventiva e per accelerare la crescita degli animali. 
Circa l’80% degli antibiotici venduti negli Stati Uniti sono utilizzati per il bestiame.


“Pensiamo che la resistenza agli antibiotici deriva dalla sua alta applicazione nella produzione di bestiame”, dice Smith. Gli esperti dicono che l’impossibilità di trattamento delle infezioni resistenti agli antibiotici, potrebbe causare 10 milioni di morti l’anno entro il 2050.

Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...