.

.
Un'esigua minoranza dell'umanità si è autoeletta superiore agli altri popoli, forte unicamente di una migliore tecnologia che si è evoluta di pari passo al loro distacco dalla spiritualità e dal rispetto della natura. Sigillati nel loro autodistruttivo modo di vita basato sull'economia stanno implodendo senza rendersene conto. Si credono superiori al punto che li lascia indifferenti il fatto che stanno segando il ramo su cui è seduto l'intero mondo"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino"..

Translate

Precipita la borsa di Zurigo, si avvicina la tempesta?

© Photo: Flickr.com/ Images Money/cc-by

Precipita la borsa di Zurigo, si avvicina la tempesta?

La banca centrale svizzera ha deciso stamane di porre fine alla politica di difesa del tasso di cambio di 1,20 franchi per euro che manteneva negli ultimi tre anni.
Ciò ha comportato immediatamente il ribasso del 32% della moneta unica, provocando la discesa del cambio valutario fino a 0,85.
Il franco si è apprezzato su tutte le sue principali controparti raggiungendo i massimi dal 1980 nel cambio con lo yen giapponese.
Pesante la reazione anche della Borsa di Zurigo che è arrivata a perdere il 13%, per evidenti timori per l’export.
La mossa della banca centrale svizzera è giunta a sorpresa in quanto il presidente Thomas Jordan proprio la settimana scorsa aveva dichiarato che la soglia minima era assolutamente irrinunciabile.
Secondo alcuni analisti, le motivazioni che giustificherebbero la decisione quotidiana si troverebbero nella discesa dell'euro in rapporto al dollaro, giudicata pericolosa per
l’economia mondiale, e nell'attesa per l'operazione di quantitative easing della Bce che potrebbe far scendere ulteriormente l'euro.
I banchieri svizzeri potrebbero essere a conoscenza che una grave tempesta si sta avvicinando e sono disposti a perdere subito pur di sottrarsi a un rischio futuro ben maggiore.
 
http://indaco-lasentinella.blogspot.it/

Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...