.

.
Un'esigua minoranza dell'umanità si è autoeletta superiore agli altri popoli, forte unicamente di una migliore tecnologia che si è evoluta di pari passo al loro distacco dalla spiritualità e dal rispetto della natura. Sigillati nel loro autodistruttivo modo di vita basato sull'economia stanno implodendo senza rendersene conto. Si credono superiori al punto che li lascia indifferenti il fatto che stanno segando il ramo su cui è seduto l'intero mondo"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino"..

Translate

ENNESIMA ANOMALIA LUMINOSA SU MARTE

ENNESIMA ANOMALIA LUMINOSA SU MARTE

L'ennesima anomalia marziana scoperta il 20 gennaio 2015 dal ricercatore Streetcap1 ha tutte le caratteristiche morfologiche del classico disco volante che tutti conosciamo. 
L’anomalia è un oggetto luminoso che si staglia nel cielo sopra le montagne del pianeta rosso e presenta sulla parte superiore una superficie rialzata e in quella inferiore un rigonfiamento, tutte caratteristiche note nella casistica degli avvistamenti di oggetti di natura extraterrestre.
Questo oggetto sembra osservare i movimenti del rover Curiosity per cui molti ritengono che questa presenza fuori luogo potrebbe rappresentare la prova dell’esistenza di qualche forma di vita
intelligente che continua a manifestarsi sul suolo marziano. 


Risulta molto difficile credere che la NASA non abbia notato questa ennesima anomalia luminosa che da molti è da attribuire ai soliti banali lensflare o alla distorsione dei pixel della fotocamera montata sul rover.
Link originale
Ma la domanda che mi pongo è: la NASA, ci vuole nascondere anche questa volta deliberatamente le prove di una presenza aliena rilevata accidentalmente dal rover Curiosity e ha quindi volutamente alterato la fotografia prima di rilasciarla al pubblico in una sorta di "ripulitura", come avvenuto moltissime altre volte e come testimoniato da diverse persone che hanno lavorato alla NASA tra cui Donna T. Hare?

Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...