.

.
Un'esigua minoranza dell'umanità si è autoeletta superiore agli altri popoli, forte unicamente di una migliore tecnologia che si è evoluta di pari passo al loro distacco dalla spiritualità e dal rispetto della natura. Sigillati nel loro autodistruttivo modo di vita basato sull'economia stanno implodendo senza rendersene conto. Si credono superiori al punto che li lascia indifferenti il fatto che stanno segando il ramo su cui è seduto l'intero mondo"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino"..

Translate

Siamo sotto controllo attraverso i computer, per informazioni chiedere alla National Security Agency

Siamo sotto controllo attraverso i computer, per informazioni chiedere alla National Security Agency

 Graziano Fornaciari 
Facebook è utilizzato ogni mese da 1230 milioni di persone nel mondo e,
secondo il suo creatore Mark Zuckerberg, il governo americano non sta facendo abbastanza per tranquillizzare l’opinione pubblica circa la libertà e la sicurezza su Internet.
 Il fondatore di facebook ha chiamato Obama, esprimendo la sua frustrazione verso gli Stati Uniti, che non proteggono a sufficienza la privacy degli utenti del social network.
Questa levata di scudi nasce dalla pubblicazione di nuove informazioni relative ai documenti di Edward Snowden, secondo cui la NSA, avrebbe impiantato malware in milioni di computer al fine di estrarre file dalla memoria, anche attraverso l’introduzione di false pagine di Facebook.
 L’NSA, National Security Agency, è l’organismo governativo degli Stati Uniti d’America che, insieme alla CIA e all’FBI, si occupa della sicurezza nazionale.
 Il suo quartier generale è a Fort Meade nel Maryland(Stati Uniti), e ha naturalmente negato di aver agito a scapito della privacy degli utenti… ma mi sa che siamo in presenza della volpe che deve proteggere il pollaio.
Al centro di tutto questo vi è un programma chiamato Turbine, semplice da gestire, una sorta di
cervello in grado di decidere autonomamente, incrociando i dati intercettati per un determinato obiettivo.

 Nel 2004 i programmi malevoli autoinstallanti distribuiti erano appena 150, presto moltiplicati negli anni seguenti grazie al lavoro della famigerata TAO(Tailored Access Operations), una unità specializzata in spionaggio online della NSA incaricata di carpire ogni informazione.
 Questa è una delle nuove rivelazioni pubblicate da The Intercept, il neonato sito del giornalista ex Guardian Glenn Greenwald, e ricavate da altri documenti della fonte americana Edward Snowden, come riportato da Repubblica.it.

Mentre siamo tranquillamente seduti davanti al nostro Pc, il microfono dello stesso può essere utilizzato per registrare audio e la webcam per scattare immagini.
 Altre cose che il programmaTurbine può fare è setacciare la cronologia dei browser degli utenti,succhiare dati di identificazione per l’accesso a determinati servizi come user e password, bloccarne degli altri e ripulire hard disk.

Uno, chiamato Salvagerabbit, può addirittura copiare dati da dispositivi remoti connessi al computer.
Anche se un portavoce di facebook, Jay Nancarrow, ha assicurato che nel corso dell’ultimo anno, con le ultime modifiche, la navigazione sul social network è ora meno vulnerabile ad attacchi di ogni tipo, non c’è da stare troppo tranquilli, perché questa tecnologia è sempre un passo avanti.
Questa contaminazione indiscriminata di malware, anche sfruttando come basi Facebook, “potrebbe inavvertitamente minare la sicurezza del Web” ha commentato Mikko Hypponen, un esperto di sicurezza del gruppo finlandese F-Secure.
 “Quando si diffondono virus nel sistema – ha aggiunto – questi possono potenzialmente creare nuove vulnerabilità anche rispetto ad attacchi di terze parti”. 
Dopo la razzia, insomma, le intromissioni dell’NSA lascerebbero dietro di loro terra bruciata.
È in atto una vera guerra, che al momento sembra solo all’inizio.
 Vi consiglio un articolo di Massimo Rodolfi al riguardo nel quale troverete il racconto di una esperienza personale

Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...