.

.
Un'esigua minoranza dell'umanità si è autoeletta superiore agli altri popoli, forte unicamente di una migliore tecnologia che si è evoluta di pari passo al loro distacco dalla spiritualità e dal rispetto della natura. Sigillati nel loro autodistruttivo modo di vita basato sull'economia stanno implodendo senza rendersene conto. Si credono superiori al punto che li lascia indifferenti il fatto che stanno segando il ramo su cui è seduto l'intero mondo"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino"..

Translate

Giuliana Conforto – La Svolta

Giuliana Conforto – La Svolta

by Tiziano Bruni
All’improvviso i capi sono diventati buoni.
 Papa Francesco si accorge che i conventi sono vuoti e che potrebbero ospitare i tanti disperati che sfuggono dalle guerre e dalla miseria. 
Obama alza il salario minimo dei lavoratori federali e il nostro nuovo premier, Renzi, offre 100 € lordi in più al mese a quelli italiani. 
I conflitti ancora abbondano, ma con una tendenza generale verso la svolta
“buona”.
 La presidentessa del Fondo Monetario Internazionale, Christine Lagard, ha affermato che in Europa ci sono 20 milioni di disoccupati.
 Non mi stupirei se Draghi e la Merkel fossero d’accordo a cambiare la politica di austerità finora adottata.
Perché questa improvvisa misericordia, questa svolta “buona”?
 Le ipotesi sono tante.
Una è che qualsiasi potere sta perdendo consenso e, di fatto, il proprio potere.
Un’altra è che non riescono più a nascondere l’Infinito Universo, le astronavi e i mondi intelligenti che ne fanno parte.
Lo scorso anno ho scritto che, nel maggio 2013, avremmo potuto assistere alla scomparsa della luna. 
“La luna è ancora lì” mi fanno notare molti.
 È vero, però bisogna precisare che “l’immagine della luna è ancora li” e non solo. Anche le altre immagini in “cielo” sono ancora lì, ma sono immagini, appunto, “ombre” proiettate sulle “pareti della caverna”, come dicevano Platone e Giordano Bruno.
Può non essere filosofia.
 La “caverna” è l’eliosfera, la possente magnetosfera solare che ha invertito la sua polarità magnetica da Nord a Sud nel dicembre 2013.
 L’inversione era attesa sin dal 2012, perché di norma avviene ogni 11 anni e l’ultima volta era avvenuta nel 2001.
 Al contrario del solito, l’inversione ha avuto una serie di anomalie e impiegato tutto il 2013, anno in cui governi e chiese hanno cercato una nuova “stabilità” senza… trovarla. 
Nel frattempo, scie chimiche e la crescita esponenziale delle comunicazioni elettromagnetiche ha evitato a molti di “alzare gli occhi al cielo”.

Da dicembre 2013 la svolta celeste.
La grande “caverna” – l’eliosfera – ha invertito la sua polarità con effetti certi su tutte le “caverne” interne. 
Tra le tante, la tenue magnetosfera terrestre, a sua volta composta di schermi al plasma, “pareti” che stanno cambiando e su cui si proiettano le immagini, le “ombre”.
 Perché questa volta si e le altre no?
 Perché la magnetosfera terrestre era già ampiamente “bucata”, dotata di zone prive di campo elettromagnetico in cui si perde la comunicazione, ma non l’essenza, né l’esistenza.
Io ho sbagliato a fornire date, ma continuo a sentire l’imminenza di una svolta che svelerà agli uomini la realtà reale e consentirà di riconoscere che il cielo, osservato da sonde e telescopi, è un film in 3D, un canale di una TV olografica in cui siamo immersi, una matrix, una delle infinite possibili.
Crederla “realtà” fa il gioco del potere, come riassumo nell’ultimo libro – L’eresia di Giordano Bruno – una sintesi delle sue tesi, aggiornate al presente ed esposte nell’evento-spettacolo del 17 febbraio 2014, a Roma, alla Sala Umberto. (Stiamo rivedendo il filmato che sarà presto su Youtube).
La svolta “buona” attrae l’attenzione e la distoglie dai cambiamenti in cielo che sono riconosciuti a livello ufficiale, ma citati di sfuggita, senza intaccare il quadro obsoleto, dipinto dall’ortodossia. Dal sole partono folate di vento solare – plasma supersonico – che attraversa l’eliosfera e può cancellare la magnetosfera terrestre, senza particolari danni per noi. Al contrario può essere l’occasione per riconoscere che la magnetosfera, con la forma simile a una mela, è il famoso “frutto proibito della conoscenza”: è il bipolarismo che ha nascosto l’Infinito Universo e ha determinato la paralisi delle così dette “democrazie” fino a poco tempo fa. Ora c’è l’accordo tra i due poli “opposti” che diventano entrambi “buoni” e condividono le “certezze” comuni. La “realtà” coincide con la “comunicazione” che è, sì, “buona” ma… sempre bipolare: si basa, infatti, sul bisogno degli “idoli” – denaro, debito, tempo, energia, lavoro, successo – bisogno esasperato dal fatto che tutti li considerano “oggetti” da conquistare. E se, invece, non ne avessimo bisogno?

Essere o avere? La verità è che non sappiamo che cos’è la realtà.
La realtà è l’Infinito Universo Intelligente che riflette gli infiniti livelli di coscienza dell’essere umano, secondo me. C’è chi si accontenta della svolta “buona”, offerta dal potere, e chi sviluppa la propria potenza interiore, ovvero evolve, acquisisce unlivello superiore di coscienza.
Quest’ultima è la svolta che implica l’abilità a discernere il grano dal loglio, a distinguere tra coscienza e consapevolezza.
Consapevolezza è sapere, cioè potere.
Coscienza è sentire, comunicare in modo diretto con l’Infinito Universo, senza bisogno di maestri o di intermediari.




Fonte: Giulianaconforto.it

Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...